Cinte d’assedio le Far Oer hanno ceduto alla vigoria italica. Viva l’Italia…

Viva l’Italia. Che ha spezzato le reni alle Far Oer dopo averle lungamente strette d’assedio. Viva Gilardino, De Rossi, Cassano, Quagliarella e Pirlo, che hanno fatto un sol boccone dell’indomito avversario scandinavo. E con cinque gol ai dilettanti abbiamo dimenticato i pareggi contro Paraguay e Nuova Zelanda e la sconfitta con la Slovacchia. Che paese dalla memoria corta e dalla soddisfazione facile!

Vero, in passato avremmo sofferto anche in partite del genere. Vero, ci siamo scrollati di dosso la paura del 2010. Ma fermiamoci qui. L’allenamento è finito. Torniamo con i piedi per terra. E ricordiamoci anche che, alle spalle, abbiamo un’Under 21 che grazie al coraggiosissimo Casiraghi ha strappato l’1-0 utile per passare agli spareggi verso gli europei di Danimarca. Battendo nel girone, e all’ultima giornata, nientemeno che Galles, Ungheria, Bosnia e Lussemburgo. C’è di che stare allegri.

Per il resto, una giornata “moscia” di qualificazioni ai prossimi campionati europei. Con soli tre squilli di tromba: la vittoria della Lituania a Olomouc contro la Repubblica Ceca, il successo corsaro della Slovacchia (ma allora son forti!) in Russia nello stadio della Lokomotiv Mosca e il ko del Portogallo in Norvegia (dopo il pari con Cipro: cosa vuol dire avere Quaresma in squadra!). Nel primo caso guardo la formazione e capisco: manca solo Nedved e poi è la stessa formazione di mondiali di Germania 2006, giù di lì. Ed evidentemente le nuove leve non sono sono rassicuranti. Nel secondo vedo una Slovacchia che è squadra già assai diversa da quella che ci ha eliminato ai mondiali. E mister Weiss si permette anche di lasciare in panchina il figlio e Vittek, temibile attaccante dell’Ankaragucu (il Lille lo ha rispedito al mittente) che ha segnato una doppietta al nostro Marchetti. E quell’altro, Kopunek, che ci ha segnato da azione di rimessa laterale, non è neanche fra i convocati. Sarà…

Nel grigiore generale, dove vincono le solite note (Germania e Inghilterra) e le grandi dilagano contro le formazioni materasso (sei gol della Svezia a San Marino, doppietta di Ibra e un autogol provocato), ritorna a respirare la Francia in Bosnia con gli attaccanti che son rimasti a Blanc dopo una Caporetto di infortuni: Benzema (era stato squalificato un turno dalla federazione) e Valbuena.

Guardando qua e là (per il resto consiglio per un quadro generale http://www.soccerway.com, che rispetto a livescore ha anche le classifiche aggiornate e una visualizzazione dei marcatori meno cervellotica) spiccano: il secondo successo di fila del Montenegro che affossa la Bulgaria; la vittoria della Turchia sul Belgio (avevo detto che era in ripresa, eccolo…); le vittorie stentate contro le presunte cenerentole dell’Austria (due gol al Kazakistan praticamente nel recupero), dell’Eire (che subisce anche un gol da Andorra nel 3-1 finale), della Scozia (vittoria al 90′ contro il Liechtenstein, dove continua a segnare imperterrito Mario Frick) e della Danimarca (vittoria al 90′, anche qui, contro l’Islanda con gol di Kahlenberg); il ritorno al gol del puttaniere Rooney (non penso che si offenda) contro la Svizzera ed infine il quinto gol in due partite di Huntelaar con la maglia dell’Olanda contro la Finlandia. Che dire, l’aria di Milanello doveva proprio fargli male.

Un passo indietro, e smetto di tediarvi, per l’altra sfida del girone dell’Italia. A renderci le cose ancora più dolci Serbia e Slovenia, nel derby che ricorda una Jugoslavia che (a quale prezzo) non esiste più, si dividono la posta. A Belgrado, però, a dimostrazione che nelle menti più recondite evidentemente il rancore non si è ancora sopito, va in scena una mezza battaglia: dieci ammoniti e un finale convulso con il gol del pari di Zigic che eguaglia quello di Novakovic. Anche per l’Italia il clima non sarà quello dell’Estonia o di Firenze con le Far Oer. Spezzeremo le reni anche a loro?

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: