Vergini di parole – Charles Bukowski

Ma chi l’ha detto che la poesia non va d’accordo con il sangue e la carne e il corpo. Che semmai chi è vergine di parole e di pensieri non è che renda tanto meglio in altri ambienti. Lo dice Bukowski, fra una sigaretta e un bicchiere di whisky. Buonanotte.

Una storia d’amore letteraria – Charles Bukowski

l’ho conosciuta non so come grazie alla corrispondenza o alla
poesia o alle riviste
e lei ha cominciato a spedirmi poesie molto sexy di stupri e lussuria,
e dato che tutto era mescolato a un tocco di intellettualismo
in un certo senso mi ha un po’ intrigato e mi sono messo in
macchina diretto a nord
attraversando le montagne e le valli e le autostrade
senza dormire, con i postumi di una sbornia, divorziato di fresco,
senza lavoro, vecchio, stanco, desideroso perlopiù di dormire
per cinque o dieci anni, finalmente ho trovato il motel
in una piccola città assolata vicino a una strada sterrata,
e mi sono fermato a fumare una sigaretta
pensando, devi essere proprio matto,
e sono uscito in ritardo di un’ora
per incontrare la ragazza; era proprio vecchia cazzo,
quasi quanto me, non molto attraente
e mi ha dato una mela acerba molto dura
che ho addentato con i pochi denti rimasti;
stava morendo di una malattia oscura
tipo asma, e ha detto,
voglio confidarti un segreto, e io le ho detto,
lo so: sei una vergine, di 35 anni,
e ha preso un quadernetto, dieci o dodici poesie:
il lavoro di una vita e io ho dovuto leggerle
e ho cercato di essere gentile
ma erano proprio brutte.
e l’ho portata un po’ in giro, agli incontri di boxe,
e tossiva nel fumo
e continuava a guardarsi intorno, intorno
guardava tutte le persone
e poi i pugili
stringendo i pugni,
non ti ecciti mai, vero? mi ha chiesto,
ma mi sono eccitato abbastanza sulle colline quella sera,
e l’ho vista altre tre o quattro volte
l’ho aiutata con alcune delle sue poesie
e lei mi ha ficcato la lingua fino in gola
ma quando l’ho lasciata
era ancora vergine
e una poetessa molto scadente.
penso che quando una donna ha tenuto le cosce chiuse
per 35 anni
è troppo tardi
sia per l’amore
che per la
poesia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: