Bisogno di una scossa

Fino al pericolo dello smarrimento, fino al patibolo della ragione. Perché non ci può essere un limite. Altrimenti è qualcos’altro e ci affanniamo a dargli un nome più rassicurante. Abbiamo o no bisogno di una scossa?

Chi ci guarderà – Mariangela Gualtieri

Chi ci guarderà come si guarda
il bambino che dorme

Chi ci chiamerà per nome
con una tenerezza che trasforma

Chi raschierà via il nostro umano
e ci farà di brace che splende

Chi ci sveglierà fra miriadi
di stelle, slargati in tutti i poteri.
Chi ci darà istruzioni nuove.

A questo “chi” pericoloso
amoroso tempestato
io dico ora:

sfoglia le nostre teste accartocciate,
distaccaci il pensiero come una buccia,
fino al pericolo dello smarrimento,
fino al patibolo della ragione

sfonda la convinzione
d’essere solo umani,
feconda questa razza infame
con commozioni potenti
partoriscici nella luce
sorprendici.

Abbiamo fame di una scossa
che dalla radice ci sbranchi
e dica che la vita
è più misteriosa di questo poco.

Siamo stanchi di questa luce spenta
stanchi di un credo modesto che ci tiene al palo.

Annunci

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: